menu di scelta rapida

background image

torna al menu di scelta rapida

torna al menu di scelta rapida

Bandi

04/01/2021

Contributi per l’esecuzione del test antigenico per gli operatori degli enti del Terzo settore impegnati in attività socio assistenziali

Contributi per l’esecuzione del test antigenico per gli operatori degli enti del Terzo settore impegnati in attività socio assistenziali

Un finanziamento complessivo di 2 milioni di euro destinato a rimborsare le spese sostenute dagli Enti del Terzo settore impegnati nelle attività socio assistenziali per l’esecuzione dei test antigenici al proprio personale nel periodo tra il 26 novembre 2020 ed il 31 marzo 2021.

È la dotazione finanziaria dell’avviso pubblico promosso da LAZIOcrea S.p.A., in nome e per conto della Regione Lazio, a beneficio dei seguenti Enti del terzo settore di cui al D. Lgs. 3 luglio 2017, n. 117 recante “Codice del Terzo settore”:

  • Associazioni di Promozione Sociale (APS); - Organizzazioni di Volontariato (ODV );
  • Società Cooperative sociali;
  • Soggetti iscritti alla anagrafe delle Onlus.

Fermo restando quanto sopra i predetti soggetti devono possedere i seguenti requisiti:

  • essere iscritti nei rispettivi Registri/Albi/Anagrafi regionali o nazionali attualmente previsti dalla normativa di settore;
  • avere operatori che svolgano attività socio-assistenziale nell’ambito della Regione Lazio e che siano appartenenti ad almeno una delle “fasce a maggior rischio di contagio” di cui alla Circolare del 9 novembre 2020, prot. n. 956295, e la successiva circolare del 26 novembre 2020, prot. n. 1035815 dell’Unità di Crisi della Regione Lazio per la gestione dell’emergenza epidemiologica.

Nel dettaglio, il rimborso previsto dal presente avviso sarà erogato nella misura dell'80% delle spese sostenute per l’esecuzione di ciascun test antigenico somministrato esclusivamente agli operatori degli Enti del Terzo settore impegnati nelle attività socio-assistenziali.

In particolare, i soggetti aventi titolo possono richiedere il suddetto rimborso per le spese sostenute per l’esecuzione del test antigenico sussistendo tutte le seguenti condizioni:

  1. le spese devono essere state sostenute per l’esecuzione di test antigenici esclusivamente agli operatori impegnati in attività socio-assistenziali appartenenti ad una delle “fasce di maggior rischio” nella Circolare e di seguito riportati:
  1. operatori delle strutture residenziali;
  2. operatori dei servizi domiciliari a contatto continuativo con l’utente;
  3. operatori dei centri diurni che operano in presenza dell’utente;
  4. servizi e associazioni operanti nelle strutture penitenziarie;

Sono esclusi dal rimborso i test antigenici effettuati agli operatori degli ETS impegnati in attività socio sanitarie.

  1. per ciascuno degli operatori sociali di cui alla precedente lettera a) è possibile richiedere il rimborso di massimo due test antigenici al mese con cadenza non superiore a 15 giorni l’uno dall’altro a decorrere dal 26 novembre 2020 fino al 31 marzo 2021 compresi;
  2. le spese non devono essere state finanziate da altre risorse pubbliche o private;
  3. la documentazione contabile allegata alla domanda attestante le spese sostenute per l’effettuazione dei test antigenici; in caso di comprova parziale sarà riconosciuto il rimborso solo di quanto attestato correttamente dalla documentazione allegata.

Eventuali proroghe dei termini oggetto del presente avviso saranno valutate sulla base dell’evoluzione dell’emergenza epidemiologica e/o in relazione alle eventuali risorse residue con atto del Direttore regionale per l’Inclusione sociale.

Le disposizioni del presente Avviso si intendono automaticamente sostituite per effetto della successiva entrata in vigore di norme di riferimento aventi carattere cogente.

La domanda di rimborso dovrà essere predisposta e presentata dal legale rappresentante del beneficiario (o di un suo delegato munito di idonea procura) esclusivamente per via telematica tramite il sistema disponibile a decorrere dal 15 gennaio 2021 al seguente link https://www.regione.lazio.it/tamponiets/, come meglio descritto nel Manuale d’uso dell’applicativo, al quale si rimanda per ulteriori dettagli.

I soggetti in possesso dei requisiti possono presentare domanda di rimborso con le seguenti modalità e tempistiche:

  1. dal 15 gennaio 2021 al 10 febbraio 2021: andranno caricate a sistema le richieste di rimborso relative alle spese sostenute nel periodo dal 26 novembre 2020 al 31 gennaio 2021 compresi;
  2. dal 1° marzo 2021 al 10 marzo 2021: andranno caricate a sistema le richieste di rimborso relative alle spese sostenute dal 1 febbraio 2021 al 28 febbraio 2021 compresi;
  3. dal 1° aprile al 10 aprile 2021: andranno caricate a sistema le richieste di rimborso relative alle spese sostenute dal 1marzo 2021 al 31 marzo 2021 compresi.

Sarà altresì possibile caricare anche domande (allegando la relativa documentazione contabile) per eventuali spese sostenute dal 26 novembre 2020 al 28 febbraio 2021 e che non siano state già caricate in precedenza. Resta inteso che in quest’ultima ipotesi si procederà al rimborso di tali spese esclusivamente in caso di residuo fondi.

Per individuare il corretto periodo di caricamento sul sistema è necessario fare riferimento alla data risultante dai documenti contabili allegati a comprova, come di seguito meglio specificato al successivo punto n. 3 del presente articolo. La domanda si considera inoltrata al termine della compilazione e del caricamento degli allegati con il ricevimento dell’e-mail di avvenuta protocollazione e del relativo codice alfanumerico che deve essere conservato con cura.

Contatti

rimborsotamponi@laziocrea.it

 

Documentazione di riferimento

TROVA IL TUO BANDO

RICERCA AVANZATA