menu di scelta rapida

background image

torna al menu di scelta rapida

torna al menu di scelta rapida

Bandi

17/05/2018

POR FSE, Fondo Futuro e Liquidità sisma - bando modificato

POR FSE, Fondo Futuro e Liquidità sisma - bando modificato

Con la determinazione n. G06291 del 16 maggio 2018, pubblicata sul BURL n. 40 del 17 maggio 2018, la Regione Lazio ha disposto la chiusura anticipata parziale della finestra annuale 2018, per la Linea di Intervento A -Fondo Futuro e RISERVA soggetti prioritari – a far data dalle ore 16:00 del 16 maggio 2018.

La finestra annuale 2018 relativa alla Linea di Intervento A - RISERVA Sisma e alla Linea di intervento B - Sezione Speciale Liquidità Sisma rimarrà aperta, al momento, fino alla scadenza dei termini previsti dall’Avviso Pubblico.

Per il 2018 la data di apertura della finestra annuale relativa alla Linea di Intervento A del Fondo Futuro 2014-2020 è stata fissata al 3 maggio 2018.

La finestra chiuderà per effetto dell’esaurimento delle risorse destinate all’annualità, fatte salve le riserve, con un overbooking del 10%.

L’accesso alla Linea di Intervento B – Liquidità Sisma è tuttora aperto, fino ad esaurimento risorse.

Con la determinazione n. G05164 del 18 aprile 2018, pubblicata sul BUR n. 32 del 19 aprile 2018 la Regione Lazio ha modificato la procedura di accesso agli interventi della Linea di Intervento A - Fondo Futuro 2014-2020 a partire dalla finestra 2018.

Resta invece invariata la procedura di accesso alla Linea di Intervento B Liquidità Sisma.

Il Fondo Futuro concede piccoli finanziamenti a tasso agevolato a microimprese e a liberi professionisti che si trovino in situazioni di difficoltà di accesso al credito bancario;  l’ambito dei soggetti prioritari è stato ampliando con l’inserimento, tra questi, delle donne.

La Sezione Speciale Liquidità Sisma è invece dedicata all’erogazione di finanziamenti a tasso zero a copertura delle esigenze di liquidità delle imprese operanti nei 15 Comuni del Lazio ricadenti dell’Area del Cratere Sismico.

FONDO FUTURO

La dotazione finanziaria è pari a 31,5 milioni di euro, provenienti dal POR FSE 2014-2020, per finanziare progetti di autoimpiego, l’avvio di nuove imprese o la realizzazione di nuovi progetti promossi da imprese esistenti.

  • Risorse finanziarie suddivise in annualità
  • Riserve per soggetti prioritari: fascia di età, fascia di reddito, partecipanti a progetti regionali (torno subito, instudio, coworking), lavoratori svantaggiati, donne
  • Riserva per finanziamenti alle imprese operanti nell’Area del Cratere Sismico
  • Intervento operativo fino al 2023

A chi si rivolge Fondo Futuro:

  • microimprese già esistenti (ditte individuali, società di persone, SRL, SRLS)
  • microimprese ancora da costituire
  • titolari di partita IVA

che abbiano difficoltà o impossibilità di accesso al credito bancario ordinario.

Il finanziamento: i progetti ritenuti idonei potranno beneficiare di prestiti di importo compreso tra 5.000 e 25.000 euro, da restituire al tasso di interesse dell’1%, con una durata variabile e comunque non superiore a 84 mesi, incluso l’eventuale preammortamento. Sono ammissibili le spese relative al progetto presentato, che andrà realizzato entro 12 mesi dall’ottenimento del prestito.

 

LIQUIDITA’ SISMA

La dotazione finanziaria di Liquidità Sisma è pari a 3,2 milioni di euro, stanziati a valere su risorse del bilancio regionale in attuazione della DGR n. 140/2017, destinati esclusivamente a dare copertura al fabbisogno di liquidità delle imprese già operanti nel cratere sismico alla data del 24 agosto.

  • Riserva per imprese operanti nel Comune di Rieti
  • Intervento operativo fino ad esaurimento delle risorse

A chi si rivolge Liquidità Sisma:

  • microimprese (ditte individuali, società di persone e società di capitali) già esistenti al momento dell’evento sismico del 24 agosto 2016 che abbiano difficoltà o impossibilità di accesso al credito bancario ordinario.

Il finanziamento: i beneficiari potranno richiedere un finanziamento per copertura del fabbisogno di liquidità, per un importo compreso tra 5.000 e 10.000 euro, a tasso zero, da restituire in rate mensili e con durata variabile.

 

A CHI RIVOLGERSI PER OTTENERE IL FINANZIAMENTO

Per presentare domanda a valere su Fondo Futuro 2014-2020 è necessario inviare via PEC il modulo di domanda allegato all’avviso, opportunamente compilato e sottoscritto, esclusivamente all’indirizzo PEC sotto indicato relativo al Soggetto Erogatore scelto fra quelli convenzionati con Lazio Innova e indicati in questo elenco.

Gli indirizzi PEC a cui inviare la domanda sono i seguenti:

ARTIGIANCASSA microcreditolazio@pecclub.artigiancassa.it
BCC ROMA 08327.fondofuturoprenotazioni@actaliscertymail.it
BCC VELINO bccvelino@pec.it
COFITER agevolazioni.cofiter@legalmail.it
CONFESERFIDI confeserfidi@legalmail.it
FIDIMED microcreditofidimed@legalmail.it
FIDIMPRESA microcredito.fidimpresa@legalmail.it
FIN.PROMO.TER. finpromoter_credito@legalmail.it
MICROCREDITO ITALIANO microcreditoitaliano@legalmail.it

 

Non saranno considerate ricevibili le domande presentate prima delle ore 12 del 3 maggio 2018 e quelle presentate con modalità diverse da quelle indicate, non firmate, non contenenti la descrizione del progetto e l’indicazione delle spese da coprire con il finanziamento.

Non saranno altresì considerate ricevibili le PEC contenenti più domande.

Per presentare domanda a valere su Liquidità Sisma è necessario contattare direttamente uno dei Soggetti Erogatori convenzionati con Lazio Innova.

 

PER INFORMAZIONI

I beneficiari possono contattare i Soggetti Erogatori convenzionati con Lazio Innova.

E-mail: microcredito@lazioinnova.it

Numero verde 800 989 796

Consulta uno degli sportelli Porta Futuro

Scheda Fondo Futuro

 

Documentazione di riferimento

TROVA IL TUO BANDO

RICERCA AVANZATA