menu di scelta rapida

background image

torna al menu di scelta rapida

torna al menu di scelta rapida

Bandi

09/03/2020

POR FSE, Progetto Classe Virtuale

POR FSE, Progetto Classe Virtuale

Una misura di finanziamento in grado di consentire agli “organismi formativi” di promuovere e presidiare le funzioni propedeutiche alla effettiva fruizione di percorsi di apprendimento in modalità alternative a quelle prevalenti “in presenza”.

È questa la decisione assunta dall’Assessorato Lavoro e nuovi diritti, Formazione, Scuola e Diritto allo Studio universitario tramite la Direzione Regionale Istruzione, Formazione, Ricerca e Lavoro della Regione Lazio per favorire il più ampio e completo accesso alle opportunità di apprendimento a distanza da parte degli studenti delle scuole secondarie di secondo grado, siano esse statali siano paritarie, e degli allievi inseriti in percorsi di IeFP, offrendo strumenti che possano al contempo contenere il fenomeno della dispersione scolastica mantenendo attiva la partecipazione anche da parte di quegli studenti per i quali sono già stati posti in atto strumenti rafforzativi di partecipazione ai processi formativi.

La misura, approvata con determinazione G02589 del 6 marzo 2020 e denominata “Progetto Classe Virtuale”, si inserisce all’interno di quelle adottate anche a livello nazionale per fronteggiare l’emergenza COVID 19, è articolata su un piano di azione comune, che risponde agli obiettivi generali già assunti, ovvero:

  • garantire momenti di comunità nell’apprendimento, facendo sì che gli studenti, ancorché al di fuori delle sedi formative, si sentano parte di una comunità che apprende e non vivano le criticità di contesto attuali come stimolo all’isolamento bensì alla partecipazione collettiva;
  • accrescere, in ogni caso, il bagaglio esperienziale e culturale dei ragazzi sia esso legato al piano di studi ordinario, sia esso integrativo e rivolto a nuove conoscenze;
  • consentire agli organismi formativi (scuola e enti di formazione della IeFP) di rafforzare il legame tra studenti e docenti e ridurre i rischi connessi alla dispersione scolastica e formativa, per una più rapida ed efficace ripresa delle attività ordinarie.

Nel dettaglio, l’avviso prevede il finanziamento di piccoli progetti integrativi, di breve durata, per l’accesso all’apprendimento attraverso le “classi virtuali”. Il finanziamento comprende:

  • attività di animazione rivolte ai docenti e altro personale degli organismi formativi per la partecipazione ai progetti integrativi, inclusa una breve fase di formazione sull’uso di strumenti per l’erogazione della formazione a distanza;
  • acquisto/affitto attrezzatura dedicata;
  • attivazione tecnici ed esperti esterni;
  • produzione di materiale, contenuti didattici;
  • affitto/accesso piattaforme per garantire la formazione a distanza.

Beneficiarie dell’avviso sono le istituzioni scolastiche e formative statali secondarie di secondo grado, statali e paritarie presenti sul territorio regionale le quali, ai fini del progetto, potranno utilizzare, prodotti e strumenti di propria realizzazione e/o condivisi e validati all’interno dei sistemi formativi ed educativi di rifermento, nonché ulteriori supporti (in particolare piattaforme e contenuti) che la stessa Regione Lazio in futuro potrà mettere a disposizione per tutti gli organismi coinvolti.

La richiesta di contributo potrà essere avanzata dalle predette istituzioni sia in forma singola che in Rete di scuole, nonché dagli organismi formativi che erogano, alla data di pubblicazione del presente avviso, percorsi formativi IeFP.

Destinatari degli interventi sono invece gli allievi delle Istituzioni scolastiche statali e paritarie secondarie di secondo grado presenti nel Lazio e gli studenti dei percorsi regionali IeFP.

L’avviso che stanzia complessivamente 2,7 milioni di euro a valere sul POR FSE Lazio 2014-2020 - Asse 3, prevede un contributo massimo per ciascun progetto di 3.000 euro per ciascun soggetto proponente (nel caso di istituti aventi più plessi/sedi formative, può essere chiesto un unico contributo).

In caso di Rete di scuole, ogni singolo componente della Rete può richiedere un importo massimo fino a 3.000 euro.

In fase di candidatura, al fine di accelerare l’accesso ai finanziamenti, non è necessario presentare un piano finanziario dettagliato per voci di spesa.

Detti importi si intendono comprensivi dell’IVA, qualora l’imposta non sia recuperabile ai sensi della normativa fiscale nazionale.

I progetti finanziati a costi reali avranno una durata massima di 45 giorni e dovranno essere attivati, considerato anche il carattere emergenziale della misura, immediatamente a ridosso della determinazione di approvazione del finanziamento della Regione Lazio.

Il contributo sarà erogato in un’unica soluzione a saldo a conclusione dell’intervento, e il pagamento avverrà a seguito dell’esito positivo dei controlli.

Ciascun proponente (sia in forma singola che associata) può presentare una sola proposta progettuale per l’accesso alla misura prevista dal presente avviso. La presentazione di più proposte presentate sia in forma singola sia in forma associata, comporta l’esclusione di tutte le proposte progettuali del proponente.

I progetti devono essere presentati esclusivamente attraverso la procedura telematica accessibile dal sito http://www.regione.lazio.it/sigem. La procedura telematica è disponibile in un’area riservata del sito, accessibile previa registrazione del soggetto proponente e successivo rilascio delle credenziali di accesso (nome utente e password). I soggetti già registrati potranno accedere inserendo le credenziali in loro possesso. L’inserimento delle credenziali permette l’accesso alla compilazione di tutte le sezioni previste per la presentazione della proposta progettuale.

Ai fini dell'ammissione faranno fede i dati presenti all’interno del sistema.

Al termine della fase di inserimento, la procedura informatica consentirà l’invio del formulario, operazione che blocca le modifiche e assegna il codice di riferimento univoco alla proposta progettuale.

La procedura di presentazione del progetto, che sarà “a sportello” è da ritenersi conclusa solo all’avvenuta trasmissione di tutta la documentazione prevista.

Contatti

Per assistenza e supporto, anche in fase di presentazione delle proposte, scrivere a avvisoclassevirtuale@regione.lazio.it o chiamare il numero 06 - 51684947.

Documentazione di riferimento

TROVA IL TUO BANDO

RICERCA AVANZATA