menu di scelta rapida

background image

torna al menu di scelta rapida

torna al menu di scelta rapida

Bandi

28/12/2018

PSR FEASR, Monitoraggio e valorizzazione del patrimonio ambientale, culturale e rurale

PSR FEASR, Monitoraggio e valorizzazione del patrimonio ambientale, culturale e rurale

Sostenere gli enti pubblici nel realizzare interventi volti alla conoscenza e al monitoraggio del patrimonio ambientale, e alla realizzazione di interventi di conservazione, riqualificazione e valorizzazione del patrimonio culturale e rurale dei villaggi, del paesaggio rurale e dei siti ad alto valore naturalistico: è questo l’obiettivo dell’avviso pubblico finanziato con risorse del PSR FEASR 2104-2020 e afferente la Misura 7 – Sottomisura 7.6 – Tipologia di Operazione 7.6.1 “Studi e investimenti finalizzati alla tutela dell’ambiente e del patrimonio culturale e alla conservazione della biodiversità” approvato dalla Regione Lazio con Determinazione n. G17686 del 28 dicembre 2018.

L’avviso, destinato agli enti pubblici (fra cui anche la Regione Lazio) mette a disposizione una dotazione complessiva di 2,6 milioni di euro, di cui 800.000 destinati prioritariamente ai richiedenti ricadenti nella provincia di Rieti, quale contributo di solidarietà in favore delle regioni colpite dagli eventi sismici che si sono succeduti a partire da agosto 2016. Il limite massimo di investimento ammissibile all’aiuto è di 300.000 euro, comprensivo dell’IVA.

Il sostegno è concesso sotto forma di contributo in conto capitale. L'intensità dell'aiuto, comprensiva di spese generali, è fissata nella misura del 100% della spesa ammissibile.

Gli ambiti territoriali interessate dal bando sono le aree D “Aree rurali con problemi complessivi di sviluppo”, le aree C “Aree rurali intermedie”, e le aree B “Aree rurali ad agricoltura intensiva e specializzata” come individuate dal Programma di Sviluppo Rurale (PSR) 2014-2020.

Solo per l’Intervento 1 (studi finalizzati alla tutela ambientale e alla conservazione della biodiversità) sono ammissibili operazioni collocate anche nelle zone SIC/ZSC e ZPS inserite all’interno delle aree A “Poli urbani”.

Gli interventi finanziabili, specificati all’interno dell’avviso, si concretizzano sostanzialmente in:

  1. Supporto a studi finalizzati alla tutela ambientale e alla conservazione della biodiversità;
  1. Investimenti per la conservazione e valorizzazione della biodiversità e del patrimonio culturale, architettonico e naturale di villaggi rurali, e paesaggi rurali e siti di pregio naturale.

Ciascun proponente potrà presentare entro il 1° aprile 2019 una sola domanda di contributo, esclusivamente mediante apposita procedura informatica, accessibile via Internet, utilizzando le funzionalità online messa a disposizione dall’organismo Pagatore (AGEA) collegandosi al portale SIAN al seguente indirizzo: http://www.sian.it, accedendo all’area riservata, previa registrazione e secondo le modalità definite nell’apposito Manuale Utente, predisposto dallo stesso SIAN, e pubblicato su questo sito nella sezione PSR FEASR - Sistema Informativo.

Per richiedere le credenziali di accesso all’applicativo per la presentazione delle domande di sostegno è necessario compilare l’apposito modulo di richiesta disponibile nel portale “LAZIO EUROPA”, convertirlo in PDF e firmarlo digitalmente. Il file firmato digitalmente dovrà essere trasmesso via PEC all’indirizzo riportato sul modulo.

La domanda così informatizzata dovrà essere sottoscritta dal richiedente con firma elettronica avanzata tramite OTP (One Time Password), utilizzando la procedura informatizzata predisposta dal SIAN. Il soggetto richiedente dovrà quindi preventivamente abilitarsi alla ricezione dell’OTP utilizzando l’apposita procedura informatizzata riportata nel manuale utente consultabile su questo sito nella citata sezione “sistema informativo”.

 

Contatti:  ERICA PERONI - tel. 06 5168 9048, NICOLETTA CUTOLO - tel. 06 5168 9047

 

Documentazione di riferimento

TROVA IL TUO BANDO

RICERCA AVANZATA