menu di scelta rapida

background image

torna al menu di scelta rapida

torna al menu di scelta rapida

Bandi

16/03/2021

Realizzazione di azioni rivolte all'inclusione sociale delle persone con disabilità uditiva

Realizzazione di azioni rivolte all'inclusione sociale delle  persone con disabilità uditiva

Assicurare un’adeguata informazione e la piena accessibilità ai servizi pubblici da parte delle persone sorde che vivono nel Lazio, attraverso l’abbattimento di qualsiasi barriera alla comprensione.

Con questo obiettivo, la Direzione per l’Inclusione Sociale della Regione Lazio ha impegnato 200.000 euro a favore di LAZIOcrea S.p.A. per la gestione dell’avviso pubblico finalizzato a finanziare interventi di interpretariato nel Linguaggio dei Segni. Nel dettaglio, l’interpretariato LIS dovrà favorire l’accessibilità ai servizi da parte delle persone sorde, potrà essere garantito anche a distanza attraverso l’utilizzo di videochat o messaggistica istantanea, dovrà fornire risposte immediate alle richieste pervenute dalle persone sorde ed essere versatile a seconda delle specifiche esigenze territoriali e dell’amministrazione proponente.

Gli interventi previsti dal bando sono complementari alle azioni poste in essere da LAZIOcrea S.p.A. con la piattaforma Comunic@ens che favoriscono l’accesso ai servizi pubblici e la rimozione delle barriere alla comunicazione da parte delle persone con disabilità uditiva. Il servizio Comunic@ens consente di rispondere alle richieste delle persone con disabilità uditiva facilitandone, con il supporto di interpreti LIS, l’acceso alla comunicazione.

Beneficiari dell’avviso sono:

  • Roma Capitale, per servizi centralizzati, o per servizi territoriali, indicando i municipi nei quali il progetto verrà realizzato;
  • i singoli Municipi di Roma Capitale, per progetti da realizzarsi sul proprio territorio, nel caso che non siano destinatari degli interventi di un progetto presentato da Roma Capitale;
  • i distretti sociosanitari, per il tramite del comune capofila;
  • i singoli comuni, nel caso di non partecipazione del distretto sociosanitario di appartenenza;
  • le pubbliche amministrazioni di cui all’art. 1 comma 2 del Decreto Legislativo 30 marzo 2001, n. 165 operanti nel territorio della Regione Lazio.

I soggetti beneficiari delle risorse possono presentare una proposta progettuale in qualità di singolo proponente, di capofila o partner di un partenariato tra pubbliche amministrazioni.

In caso di partecipazione di un Municipio di Roma Capitale con una propria proposta progettuale riferita al medesimo territorio di un altro progetto presentato da Roma Capitale, non verranno ammessi a valutazione e pertanto esclusi dal contributo entrambi i progetti in questione. Analogamente, in caso di partecipazione di un Comune con una propria proposta progettuale riferita al medesimo territorio di un altro progetto presentato dal Distretto sociosanitario di appartenenza del medesimo Comune, non verranno ammessi a valutazione e pertanto esclusi dal contributo entrambi i progetti in questione.

I soggetti beneficiari delle risorse stanziate con il presente avviso dovranno selezionare, ai sensi delle vigenti normative in materia di procedure di evidenza pubblica, un organismo qualificato, individuato ai sensi delle vigenti normative in materia di procedure di evidenza pubblica, in grado di garantire il servizio di interpretariato nella Lingua dei Segni Italiana.

Per organismi qualificati si intendono:

  • le associazioni che esercitano compiti di rappresentanza e tutela degli interessi delle persone sorde;
  • le associazioni delle figure professionali qualificate in materia di disabilità uditive di cui all’articolo 2 della legge 14 gennaio 2013, n. 4 (Disposizioni in materia di professioni non organizzate);
  • gli organismi, enti e soggetti del terzo settore che svolgono funzioni di ricerca, formazione, progettazione ed erogazione di servizi nell’ambito della sordità.

La prevalenza di attività rivolte alle persone sorde dovrà risultare dallo statuto dell’organismo qualificato.

La responsabilità del progetto rimane comunque in capo al soggetto proponente

I progetti di cui al presente avviso dovranno prevedere lo svolgimento di attività progettuali nel territorio della Regione Lazio. Le attività progettuali dovranno essere avviate entro 30 giorni dalla data di pubblicazione della graduatoria e la durata dei progetti non dovrà essere inferiore a 6 mesi e superiore a 12 mesi.

Per “svolgimento di attività progettuali” deve intendersi l’effettiva attivazione di interventi sul territorio. Pertanto, non configura una effettiva attivazione di interventi sul territorio la mera diffusione di informazioni o la messa a disposizione di documentazione.

Gli interventi/progetti potranno prevedere un costo massimo di 20.000 euro.

Le domande, complete di tutta la documentazione richiesta all’interno dell’avviso, devono essere presentate entro le ore 16:00 del 4 maggio 2021, a mezzo posta elettronica certificata all’indirizzo disabilitauditive.laziocrea@legalmail.it e devono contenere nell’oggetto la dicitura “Non aprire - Avviso pubblico “Disabilità uditive” e nel testo la denominazione del soggetto proponente (nel caso di partenariato del soggetto capofila) con l’indicazione del codice fiscale.

Successivamente alla data di scadenza di presentazione delle istanze progettuali, il Direttore della Direzione Organizzazione di LAZIOcrea S.p.A. provvederà a nominare un’apposita Commissione per la valutazione delle istanze, composta da tre esperti nella materia e presieduta da un componente indicato dalla Direzione per l’Inclusione Sociale della Regione Lazio.

La Commissione:

  • verifica preliminarmente le cause di inammissibilità;
  • procede alla valutazione delle istanze secondo i criteri del successivo paragrafo 10.2;
  • forma la graduatoria definitiva indicando:
  1. progetti ammissibili ovvero i progetti che hanno ottenuto almeno 60 punti nella valutazione di merito operata dalla Commissione;
  2. progetti ammissibili e finanziati, ovvero i progetti che hanno ottenuto almeno 60 punti nella valutazione di merito operata dalla Commissione e sono finanziati in virtù dell’ottenimento di un punteggio di merito più alto rispetto agli altri progetti;
  3. progetti non ammessi, con la relativa motivazione.

LAZIOcrea S.p.A. sulla base degli atti trasmessi dalla Commissione, approva la graduatoria definitiva dei progetti che sarà pubblicata sul BURL e sul sito di LAZIOcrea S.p.A.

La pubblicazione sul BURL assume valore di notifica legale

Contatti

Per chiarimenti è possibile contattare il Responsabile del procedimento. dott. Nicola Maria Apollonj Ghetti. al seguente indirizzo di posta elettronica: nicola.apollonjghetti@laziocrea.it

 

Documentazione di riferimento

TROVA IL TUO BANDO

RICERCA AVANZATA