menu di scelta rapida

background image

torna al menu di scelta rapida

torna al menu di scelta rapida

Bandi

25/01/2019

Sostegno e sviluppo di imprese nel settore delle attività culturali e creative (prorogato al 24 maggio 2019)

Sostegno e sviluppo di imprese nel settore delle attività culturali e creative (prorogato al 24 maggio 2019)

Sostenere la nascita e/o lo sviluppo di imprese nel settore delle attività culturali e creative e in particolare nei settori dell’audiovisivo, delle tecnologie applicate ai beni culturali, dell’artigianato artistico, del design, dell’architettura e della musica – cofinanziandone i costi di avvio e di primo investimento.

E' questo l'obiettivo dell'avviso pubblico per il quale la Regione Lazio ha stanziato 450.000 euro a valere sul “Fondo della creatività per il sostegno e lo sviluppo di imprese nel settore delle attività culturali e creative” (art. 7 della Legge Regionale n. 13/2013).

Il Fondo sostiene la nascita e/o lo sviluppo di startup innovative, operanti nel settore delle attività culturali e creative da almeno due anni, mediante l’erogazione di contributi a fondo perduto per il sostegno delle spese relative all’avvio dell’attività imprenditoriale, ai costi di investimento e alle spese di gestione.

Possono partecipare

Micro, piccole e medie imprese (inclusi liberi professionisti):

  • costituite non oltre 24 mesi alla data di invio della domanda tramite PEC;
  • che hanno o intendono aprire una sede operativa nel Lazio;
  • iscritte al Registro imprese della CCIAA competente per territorio e in regola con gli obblighi previsti dai regolamenti comunitari e dalle leggi nazionali e regionali.

Promotori (persone fisiche) di nuove micro, piccole e medie imprese che, entro 90 giorni dalla data di comunicazione della concessione del contributo, si costituiscano in impresa e si iscrivano al Registro delle Imprese con i requisiti di cui sopra (PMI costituende).

In entrambi i casi l’attività imprenditoriale deve risultare effettivamente nuova e non prosecuzione di attività già avviate da più di 24 mesi sotto altra forma.

Settori di attività

L’avviso è rivolto a coloro che operano o intendano operare con un apporto culturale o creativo rispetto alle attuali conoscenze, in uno o più dei seguenti settori di interesse:

  • Patrimonio culturale ed artistico - Arte, Restauro, Artigianato artistico (di elevata qualità artistica, di continuità con le tradizioni locali o a servizio degli altri settori ammissibili), Tecnologie applicate ai beni culturali, Fotografia;
  • Architettura e Design - Architettura, Design, Disegno industriale (prototipazione e produzione in piccola scala di oggetti ingegneristici ed artigianali), Design della Moda;
  • Musica;
  • Audiovisivo;
  • Editoria;
  • Comunicazione;
  • Videogiochi e software.

Contributo

Il contributo concedibile è pari all’80% dell’investimento ammissibile, sostenuto dall’impresa entro i primi 24 mesi dal perfezionamento dell’Atto di Impegno, con un tetto massimo di 30.000 euro in “de minimis”.

Le agevolazioni saranno erogate, a scelta dell’impresa beneficiaria, seguendo una delle tre modalità di seguito elencate:

  1. in due tranche con anticipo: la prima pari al 40% a titolo di anticipazione garantita da fidejussione e la seconda a saldo;
  2. in due tranche a stato di avanzamento lavori (SAL): la prima dietro presentazione di un SAL pari ad almeno il 50% dell’importo delle spese ammesse e la seconda  a saldo;
  3. in un’unica soluzione a saldo.

Le erogazioni a SAL e saldo avvengono dietro presentazione e verifica della documentazione relativa alle spese sostenute e di una relazione sulla realizzazione del progetto di avviamento e sui risultati ottenuti.

Presentazione delle domande

Le richieste di agevolazione possono essere presentate esclusivamente via PEC, all’indirizzo incentivi@pec.lazioinnova.it a partire dalle ore 12:00 del 25 febbraio 2019 e fino alle ore 18:00 del 12 aprile 2019, compilando preventivamente il formulario disponibile online nella piattaforma GeCoWEB accessibile dal sito www.lazioinnova.it a partire dalle ore 12:00 del 25 gennaio 2019 e fino alle ore 12:00 del 12 aprile 2019

Con la determinazione n. G04267 dell'8 aprile 2019 la Regione Lazio ha prorogato la chiusura dei termini per la presentazione delle domande alle ore 12.00 del giorno 24 maggio 2019.

La determinazione n. G04427 del 10 aprile 2019 specifica che  le richieste di agevolazione possono essere presentate esclusivamente via PEC all’indirizzo incentivi@pec.lazioinnova.it fino alle ore 18.00 del 24 maggio 2019.

Tutti i dettagli sono riportati nel bando.

 

Scheda sintetica

Documentazione di riferimento

Documentazione in formato editabile

Documento D3 - Dichiarazione relativa a conflitto d’interessi

Documento D4 - Dichiarazione sul cumulo degli aiuti sulle medesime spese ammissibili

Documento D5a - Dichiarazione sulle dimensioni di Impresa

Documento D5b - Dichiarazione sulle dimensioni di Impresa

Documento D6 - Dichiarazione sugli aiuti de minimis

Documento D7 - Dichiarazione sugli aiuti de minimis delle altre Imprese facenti parte dell'impresa unica

Documento F1 - Business plan previsionale

Documento F2 - Dichiarazione sostitutiva di certificazione stato lavorativo

Documento F3 - Dichiarazione di impegno a costituire la società

Documento F4 - Dichiarazione di consenso al trattamento dei dati personali

TROVA IL TUO BANDO

RICERCA AVANZATA