menu di scelta rapida

background image

torna al menu di scelta rapida

torna al menu di scelta rapida

Bandi

06/07/2020

Sostegno per le attività di promozione culturale ed animazione territoriale

Sostegno per le attività di promozione culturale ed animazione territoriale

Un milione di euro per finanziare attività culturali e di animazione finalizzate alla promozione sociale del territorio.

E’ quanto prevede il bando approvato dalla Regione Lazio e gestito dalla società in house LAZIOcrea S.p.A., che destina un contributo a fondo perduto di massimo 10mila euro e fino a esaurimento fondi alle Associazioni di promozione sociale e Associazioni culturali della Regione Lazio, anche appartenenti al Terzo Settore per la realizzazione di concerti e spettacoli dal vivo, reading e presentazioni di libri, promozione audiovisiva, corsi di formazione artistica, mostre di arti visive ed eventi di carattere performativo, corsi di ballo, attività di animazione, attività teatrali e altro.

Potranno partecipare all’avviso le associazioni che alla data di presentazione della domanda:

  • siano regolarmente costituite da almeno tre anni;
  • abbiano sede nel Lazio;
  • posseggano nelle proprie finalità statutarie lo svolgimento di attività culturali e artistiche; non svolgano, da atto costitutivo o da statuto, attività aventi fine di lucro (in caso di svolgimento di attività commerciale, devono rivolgersi ad un mercato prettamente italiano in modo che il contributo non falsi o minacci di falsare la concorrenza con imprese di altri Stati membri dell’Unione diversi dall’Italia);
  • siano in grado di provare d’aver svolto nel 2019 un numero minimo di cinquanta giornate di attività di promozione artistica e culturale, produzione o formazione; non abbiano beneficiato di altri contributi per la stessa finalità dalla Regione Lazio o da altri Enti pubblici per l’annualità 2020;
  • non abbiano beneficiato di altri contributi per la stessa finalità dalla Regione Lazio o da altri Enti pubblici per l'annualità 2020(ivi inclusi i contributi ricevuti da società partecipate della Regione Lazio).

Al fine di favorire la creazione di reti tra tutti i potenziali beneficiari a livello territoriale, le proposte progettuali potranno essere presentate da un partenariato. I progetti potranno pertanto essere presentati da una associazione temporanea di imprese o di scopo (ATI/ATS), costituita o da costituire a finanziamento approvato; in quest’ultimo caso, i soggetti attuatori dovranno dichiarare l’intenzione di costituire l’associazione e indicare sin dal momento della presentazione del progetto il soggetto cui intendono conferire mandato con rappresentanza (“capofila”). Tutti i soggetti facenti parte del partenariato dovranno necessariamente possedere i requisiti indicati nel presente articolo e l’ente individuato come capofila sarà considerato soggetto proponente e, in quanto tale, responsabile della realizzazione dell’intero progetto nei confronti di LAZIOcrea S.p.A.

Un’apposita Commissione valuterà le proposte progettuali presentate tenendo conto:

  • della qualità artistica del progetto;
  • dell’esperienza dei proponenti; della coerenza della proposta economica con gli obiettivi del progetto;
  • della qualità del progetto in termini di valorizzazione e ricadute sociali, con particolare attenzione rispetto al luogo scelto per lo svolgimento delle attività; della qualità del progetto in relazione alla capacità di coinvolgimento delle diverse fasce di pubblico, ad esempio famiglie, bambini, adolescenti, giovani e anziani.

Ciascuna associazione potrà proporre uno o più eventi (in questo caso, ognuno differente e unico, non essendo ammesse repliche del medesimo evento) ferma restando la facoltà della apposita Commissione di valutazione di selezionarne all’interno della proposta anche uno solo di essi. Tutti gli eventi dovranno svolgersi entro il 31 ottobre 2020 nell’ambito del territorio delle cinque province del Lazio ed essere realizzati nel pieno rispetto delle norme vigenti in materia di spettacolo, safety and security nonché nel rispetto dei limiti posti dalle misure di contenimento della diffusione epidemiologica che saranno vigenti al momento della loro realizzazione.

Sono ritenute ammissibili le seguenti spese:

  • spese per organizzazione, materiali anche di cancelleria necessari per la realizzazione dell’evento;
  • noleggio strutture e/o attrezzature quali, a titolo esemplificativo, impianti audio, video, luci etc;
  • costo del cast artistico e tecnico impiegato nella realizzazione dell’evento;
  • costo del personale dipendente che sia funzionale e strettamente connesso alla realizzazione delle attività proposte per progettazione e svolgimento delle attività;
  • costi sostenuti per SIAE, ENPALS etc;
  • costi sostenuti per pubblicità e comunicazione di attività ed eventi, quali ad esempio: affissioni, quotidiani e periodici, radio e TV, cataloghi anche digitali, brochure, volantini, ufficio stampa, altre forme di pubblicità (es. social);
  • spese relative all’adeguamento degli spazi e delle attività alle nuove esigenze legate al distanziamento sociale, ai requisiti igienico-sanitari e alle modalità di svolgimento delle attività, compresi gli acquisti di dispositivi di protezione individuale (D.P.I.), le attività di sanificazione, gli interventi necessari all’accesso del pubblico, materiali, attrezzature preposte e altre spese generali per funzionamento ordinario, a titolo esemplificativo: utenze, pulizie, spese materiali di consumo o specifiche collegate al riavvio dell’attività.

 

Il finanziamento sarà liquidato con le seguenti modalità:

a) un anticipo pari al 40% del finanziamento, a seguito dell’accoglimento della relativa domanda;

b) la restante parte sarà liquidata entro 30 giorni naturali dall’approvazione da parte di LAZIOcrea S.p.A. della relazione finale e della rendicontazione dei costi sostenuti, fatta salva l’eventuale rimodulazione del finanziamento in caso di variazioni non approvate delle attività proposte o in caso di mancata realizzazione di queste ultime.

La domanda dovrà essere presentata e inoltrata, pena l’esclusione, via PEC all'indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC): domandeventiterzosettore.laziocrea@legalmail.it,

entro il 23 luglio 2020, fermo restando che allo scopo di accertare la tempestività della proposta, si farà riferimento al certificato di avvenuta consegna PEC.

Contatti

Per tutte le comunicazioni è possibile inviare una PEC al seguente indirizzo di posta elettronica certificatacomunicazionieventiterzosett.laziocrea@legalmail.it

Documentazione di riferimento 

TROVA IL TUO BANDO

RICERCA AVANZATA