menu di scelta rapida

background image

torna al menu di scelta rapida

torna al menu di scelta rapida

News

mercoledì 15 marzo 2017

La Regione Lazio al Festival del Videogioco

La Regione Lazio al Festival del Videogioco

E' stata inaugurata al Guido Reni District, nell’area delle ex caserme di fronte al MAXXI, l’edizione 2017 di Let’s Play, la cinque giorni dedicata al mondo del videogame che quest’anno si volge a Roma dal 15 al 19 marzo.

Il Festival del videogioco è promosso da QAcademy e Let’s Play, in collaborazione con la Regione Lazio e l’Aesvi (Associazione Editori e Sviluppatori Videogiochi Italiani), con il sostegno del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. Si tratta di un evento nuovo per una realtà come quella del videogioco, che conta in Italia decine di milioni di appassionati e un giro d’affari che sfiora il miliardo; si rivolge a operatori e fan del mondo dei videogame, e promuove l’incontro tra operatori italiani e internazionali, esperti, giornalisti e istituzioni, per sostenere lo sviluppo del tessuto imprenditoriale legato alla creatività e all’innovazione.

La Regione Lazio, tramite Lazio Innova e Lazio Crea, è presente all’evento con un proprio padiglione di circa 500 m² nel quale, oltre a presentare tutti i suoi servizi, opportunità e luoghi (Spazio Attivo – Fab Lab) a disposizione delle startup e dei giovani creativi, propone una serie di workshop sull’utilizzo delle nuove tecnologie.

Per favorire la partecipazione a “Let’s Play VideoGame”, la Regione Lazio ha lanciato nelle scorse settimane una call rivolta a tutte le aziende del comparto videogiochi a cui hanno aderito 24 Pmi presenti, a turno, nello stand regionale per esporre e far testare al pubblico i propri prodotti (videogiochi, realtà aumentata, ecc.): Delta Star Pictures, Urban Factory, eco. Viterbo, Symmetrical, Gwave, Entropy Knwoledge Network, Vianet, Radical Fiction, Storm in a Teacup, Evocentrica, Leaf Games & Software, Indiegala, Interactive Project, Centounopercento, Gameotic, Lorenzo Bellincampi, Cinefantasy Productions, 68k Studios, Caracal Games Studio, Justbit, Iride, Inveder Studios, Giovanbattista Vieri, Wisdom Games.

Nello spazio regionale sono inoltre organizzati, in collaborazione con Codemotion e Aiv (Accademia Italiana Videogiochi) e nel quadro del programma Lazio Creativo, 2 Hackaton cui hanno aderito circa 60 giovani sviluppatori. La contesa di mercoledì 15 è dedicata al patrimonio dei borghi del Lazio attraverso l’ideazione, da parte delle 5 squadre in gara, di un videogioco che permetta la scoperta e la valorizzazione del territorio regionale, potendo scegliere come teatro d’azione un borgo tra Civita di Bagnoregio, Ariccia, Castro dei Volsci e l’isola di Santo Stefano. La sfida di giovedì 16 verte invece sul tema della formazione. I vincitori di ciascuna giornata riceveranno in premio un voucher Amazon.

L’assessore regionale allo Sviluppo Economico e Attività Produttive, Guido Fabiani, è intervenuto alla tavola rotonda “Il videogioco è diventato grande. Fotografia di un mercato a segno più”, dedicata alla crescita dell’industria del videogioco, settore rilevante dell’intrattenimento, al livello di cinema e musica, sia in termini di fatturato sia di fruitori.

La presenza della Regione Lazio in questo festival è il segno concreto dell’attenzione che poniamo a temi come l’innovazione, la creatività, le nuove tecnologie – ha dichiarato Fabiani – Let’s Play VideoGame per noi non è una semplice vetrina, anzi. È l’occasione con cui noi tutti possiamo confrontarci con il dinamismo di una realtà ricca di talenti e di creatività. Quello dei videogiochi è un settore produttivo per noi molto importante, un pezzo della nostra economia di oggi e di quella di domani, anche per le forti sinergie che presenta con altri comparti e con il mondo della ricerca, come per l’indotto che ne deriva. La Regione Lazio ha fatto, sin dall’insediamento dell’attuale amministrazione, delle politiche per l’innovazione, la creatività e l’industria 4.0 il fulcro della propria strategia per lo sviluppo. E non a caso in questi anni abbiamo partecipato a numerosi altri eventi incentrati sull’innovazione e la creatività come Romics, la Maker Faire, la Startup Europe Week e molte altre ancora. Quello di oggi non è quindi per noi un appuntamento isolato ma un pezzo di un cammino che abbiamo scelto di intraprendere; è un’importante opportunità per fare il punto, incontrare le imprese e i tanti talenti, giovani e meno giovani, del nostro territorio”.

 

Vai al sito www.letsplay.net/IT.