menu di scelta rapida

background image

torna al menu di scelta rapida

torna al menu di scelta rapida

Autorità di Audit

Ai sensi della regolamentazione valida per il periodo 2014-2020 l'Autorità di Audit del POR FSE Lazio garantisce lo svolgimento di attività di audit sul corretto funzionamento del sistema di gestione e controllo del programma operativo, e su un campione adeguato di operazioni sulla base delle spese dichiarate. I controlli di audit cui sono sottoposte le spese dichiarate si basano su un campione rappresentativo e, come regola generale, su un metodo di campionamento statistico.
 
Un metodo di campionamento non statistico può essere impiegato previo giudizio professionale dell'Autorità di Audit in casi debitamente giustificati, in conformità alle norme internazionalmente accettate in materia di audit e, in ogni caso, se il numero di operazioni in un periodo contabile è insufficiente a consentire il ricorso a un metodo statistico.
 
In tali casi, la dimensione del campione è sufficiente a consentire all'Autorità di redigere un parere di audit valido.
 
Il metodo di campionamento non statistico copre almeno il 5 % delle operazioni per le quali sono state dichiarate spese alla Commissione Europea durante un periodo contabile e il 10 % delle spese dichiarate alla Commissione stessa durante un periodo contabile.
 
Qualora le attività di audit siano svolte da un organismo diverso dall'Autorità di Audit, quest'ultima si accerta che tale organismo disponga della necessaria indipendenza funzionale.
 
L'Autorità si assicura che il lavoro di audit tenga conto degli standard riconosciuti a livello internazionale in materia.
 
Inoltre, l'Autorità di Audit prepara:
  • un parere di audit a norma dell'articolo 59, paragrafo 5, secondo comma, del regolamento finanziario;
  • una relazione di controllo che evidenzi le principali risultanze delle attività di audit svolte, comprese le carenze riscontrate nei sistemi di gestione e di controllo e le azioni correttive proposte e attuate.
La strategia di audit definisce la metodologia, il metodo di campionamento sulle operazioni e la pianificazione delle attività in relazione al periodo contabile corrente e ai due successivi, e sarà aggiornata annualmente a partire dal 2016 e fino al 2024 compreso.
 

Con la determinazione n. E00011 dell'8 agosto 2016 è stato approvato l'aggiornamento della Strategia di Audit.

Con la determinazione n. E00008 del 6 novembre 2017 è stato approvato il terzo aggiornamento della Strategia di Audit.

Con la determinazione n. G15478 del 29 novembre 2018 è stato approvato il quarto aggiornamento della Strategia di Audit.

Con la determinazione n. G10518 del 31 luglio 2019 è stato modificato il quarto aggiornamento della Strategia di Audit: Tabella n. 6 (Valutazione dei rischi), paragrafo 4.2 (Calendario Audit).

Con la determinazione n. G18562 del 23 dicembre 2019 la Regione Lazio ha approvato il quinto aggiornamento della Strategia di Audit.

 

Nel Manuale delle Procedure dell’Autorità di Audit dei Programmi FESR e FSE cofinanziati dall’Unione Europea per il periodo di programmazione 2014-2020 sono descritte le procedure a cui il personale dell’Autorità di Audit deve attenersi nello svolgimento delle funzioni ad esso attribuite.

Con determinazione dirigenziale n. G18752 del 30 dicembre 2019 è stata approvata la versione 3.0 del Manuale.

 

 

‚ÄčRiferimenti

Claudio Canetri
Autorità di Audit POR FESR Lazio 2014-2020 e POR FSE Lazio 2014-2020
Direzione Regionale Audit FESR, FSE e controllo interno
Telefono: 06.5168.8635
E-mail: auditcomplazio@regione.lazio.it
Indirizzo PEC: auditcomplazio@regione.lazio.legalmail.it