menu di scelta rapida

background image

torna al menu di scelta rapida

torna al menu di scelta rapida

Cooperazione

La misura 16 – COOPERAZIONE tende a superare i problemi connessi alla frammentazione del sistema produttivo, alla dimensione contenuta delle aziende ed alla loro difficoltà di comunicazione, alla difficoltà di aggiornamento e di introduzione di investimenti innovativi e l’attuazione, in genere, di progetti che hanno un’ampia ricaduta, sia in termini territoriali sia di numero di soggetti coinvolti.

La cooperazione è pertanto volta a offrire nuove opportunità di aggregazione di più soggetti da mettere a sistema superando gli svantaggi della frammentazione.

La misura ha un forte carattere trasversale, rappresentando una modalità differente di operare per il raggiungimento degli obiettivi e delle priorità che sono comunque target per altre misure.

Le forme di cooperazione previste sono:

  • rapporti di cooperazione tra più operatori dei settori agricolo, forestale e della filiera alimentare e altri soggetti che contribuiscono alla realizzazione degli obiettivi e delle priorità del PSR del Lazio, tra cui associazioni di produttori, cooperative e le organizzazioni professionali del settore;
  • poli e reti di nuova costituzione oppure, qualora già esistenti, che intraprendono nuove attività;
  • gruppi operativi (GO) del PEI.

Con le seguenti finalità:

  • offrire nuove opportunità per unire un gran numero di soggetti al fine di superare gli svantaggi della frammentazione;
  • sostenere la copertura dei costi organizzativi;
  • sostenere alcune forme di  cooperazione ad ambito locale;
  • sostenere un gruppo esistente di soggetti cooperanti a intraprendere un nuovo progetto comune.

Le sottomisure di cooperazione previste sono:

16.1 sostegno alla costituzione di gruppi operativi del PEI in materia di produttività e sostenibilità;

16.2 sostegno a progetti pilota e per lo sviluppo di nuovi prodotti, pratiche, processi e tecnologie;

16.3 cooperazione tra piccoli operatori nell’organizzazione di processi di lavoro comuni e la condivisione di strutture e risorse, e per lo sviluppo e il marketing turistico;

16.4 sostegno alla cooperazione orizzontale e verticale tra gli attori della catena di approvvigionamento per la creazione e lo sviluppo di filiere corte e mercati locali e per le attività di promozione in un contesto locale relativamente allo sviluppo di filiere corte e di mercati locali;

16.5 supporto per le azioni congiunte finalizzate alla mitigazione o all’adattamento ai cambiamenti climatici e di approcci comuni ai progetti ambientali e pratiche ambientali in corso;

16.8 sostegno per la elaborazione di piani di gestione forestale o strumenti equivalenti;

16.9 sostegno per la diversificazione delle attività agricole in attività riguardanti l’assistenza sanitaria, l’integrazione sociale, supportato dalla comunità agricola e istruzione per l’ambientale e il cibo;

16.10 sostegno per la cooperazione all’interno della Filiera Organizzata.

 

G.O. - GRUPPI OPERATIVI

P.E.I. - PARTENARIATO EUROPEO PER L'INNOVAZIONE