menu di scelta rapida

background image

torna al menu di scelta rapida

torna al menu di scelta rapida

Bandi

24/12/2021

OSSIGENO, Selezione di progetti per la piantumazione di nuovi alberi e arbusti su aree pubbliche o ad uso pubblico

OSSIGENO, Selezione di progetti per la piantumazione di nuovi alberi e arbusti su aree pubbliche o ad uso pubblico

Coinvolgere il maggior numero di soggetti pubblici e privati, attivi nella valorizzazione del territorio e che sono interessati a mettere a dimora alberi e arbusti su terreni pubblici, ad uso pubblico, ovvero collettivo.

È questo l’obiettivo dell’avviso pubblico approvato dalla Regione Lazio all’interno del progetto OSSIGENO per raccogliere nuove proposte inerenti alla piantumazione di alberi e arbusti, preferenzialmente autoctoni, per migliorare la qualità dell’aria, restituire ossigeno ai cittadini e ridurre la concentrazione di anidride carbonica.

Sono ammessi a manifestare il proprio interesse presentando i progetti con le caratteristiche individuate dal presente avviso:

  • Enti pubblici o di diritto pubblico tra cui le Amministrazioni Comunali, Università Agrarie e Municipi di Roma Capitale e altre forme previste dalla normativa vigente in materia di Enti locali, di cui all’art. 2 del D. Lgs. 18 agosto 2000 n. 267, presenti nel territorio della Regione Lazio;
  • Enti di diritto privato accreditati dalla Regione Lazio/Stato ai sensi della normativa vigente di riferimento. A titolo esemplificativo e non esaustivo: o la rete regionale delle dimore storiche di cui alla L. R. n. 8/2016; o le strutture sanitarie private accreditate di cui al DCA 4 luglio 2017, n. U00252; o gli Istituti Culturali di cui alla L.R. n 24/2019; o le strutture aperte al pubblico e abilitate all’esercizio delle attività multifunzionali in quanto iscritte nell’elenco di cui all’art. 2 quater della L.R. 14/2006 e ss.mm.ii;
  • Enti del Terzo Settore, costituiti con finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale che, senza scopo di lucro, promuovono e realizzano attività d'interesse generale, di cui al D. Lgs. 3 luglio 2017 n. 117.

Condizione indispensabile per l’ammissibilità è che il beneficiario dimostri, mediante produzione di documentazione a comprova, la proprietà o altro diritto reale o disponibilità giuridica di un terreno pubblico ad uso pubblico o collettivo, per il quale sia accertabile un prioritario interesse per la collettività.

Il bando, che ha ad oggetto esclusivamente la fornitura e messa a dimora di alberi e arbusti e non comprende la realizzazione di opere e lavorazioni di riqualificazione urbana, suddivide il territorio regionale su cui realizzare gli interventi in sei lotti geografici:

  • Lotto 1 – Territorio del Comune di Roma Capitale
  • Lotto 2 – Territorio della Città Metropolitana di Roma ad esclusione del territorio del Comune di Roma Capitale
  • Lotto 3 – Territorio della provincia di Frosinone
  • Lotto 4 - Territorio della provincia di Latina
  • Lotto 5 – Territorio della provincia di Rieti
  • Lotto 6 – Territorio della provincia di Viterbo

A ciascun lotto è associata una corrispondente lista di specie di alberi e arbusti e solo tra questi dovranno essere indicati quelli utili alla realizzazione del progetto proposto. Le liste specie per lotto da consultare sono scaricabili dal sito web all’indirizzo https://www.regione.lazio.it/rl/ossigeno/.

In tutte le fasi di predisposizione della documentazione, il beneficiario dovrà attenersi alla suddivisione sopra indicata, facendo riferimento al lotto a cui l’area di intervento appartiene.

A titolo meramente esemplificativo e non esaustivo si considerano progetti ammissibili:

  • messa a dimora di piante con eventuale estirpazione delle ceppaie
  • intensificazione della piantumazione nei parchi esistenti
  • realizzazione o valorizzazione di piccoli giardini e spazi verdi di quartiere
  • alberature stradali ed impianti di piazze, viali, svincoli, rotatorie, altri spazi
  • impianto di alberi da frutto in orti urbani
  • alberature non a scopo produttivo su terreni agricoli
  • siepi e filari campestri
  • intensificazione delle spallette boschive
  • azioni di riforestazione
  • azioni di recupero di zone degradate (ex aree industriali o commerciali, cave, parcheggi, aree di servizio agli insediamenti urbani, etc.).

Il progetto e il relativo computo metrico estimativo dovranno essere redatti con riferimento al listino prezzi di riferimento e al capitolato tecnico di cui alla gara di appalto per la fornitura di alberi e arbusti approvata dalla Regione Lazio e scaricabile all’indirizzo: https://www.regione.lazio.it/rl/ossigeno/.

I progetti non potranno contenere le seguenti voci:

  • impianti agricoli produttivi
  • abbattimento di alberature propedeutiche alla piantumazione
  • realizzazione di tappeti erbosi
  • arredi e recinzioni
  • pavimentazioni
  • coperture erbose ad uso sportivo
  • noleggi
  • censimento di alberi
  • monitoraggio dello stato di salute degli individui
  • trapianti di grandi alberature
  • impianti di piante micorrizate per la produzione di tartufi.

I progetti proposti dovranno essere ispirati ai principi di educazione alla sostenibilità dell’ambiente, attraverso la sensibilizzazione ed il coinvolgimento dei cittadini alla gestione e alla tutela degli alberi e del territorio, nonché tenendo conto dei “Criteri ambientali minimi per il servizio di gestione del verde pubblico e la fornitura di prodotti per la cura del verde”, approvati con Decreto Ministeriale del 10 marzo 2020 pubblicato in G.U. n. 90 del 4 aprile 2020.

Si precisa che il progetto proposto potrà prevedere più aree di intervento, ma non potrà superare la soglia massima di 150.000 euro IVA esclusa. L’importo minimo di consegna, e pertanto lo stanziamento richiesto, non potrà essere inferiore a 500 euro IVA esclusa.

La Regione Lazio ha stanziato un importo complessivo triennale di 10 milioni di euro dei quali, a seguito della realizzazione dei progetti di cui al primo avviso di manifestazione di interesse, risulta ancora disponibile per l’annualità 2021 un importo di 3.065.826,94 euro.

Il fondo residuo disponibile risulta articolato nei diversi lotti come di seguito indicato:

  • Lotto 1 – Territorio del Comune di Roma Capitale: 811.861,78 euro
  • Lotto 2 – Territorio della Città Metropolitana di Roma ad esclusione del territorio del Comune di Roma Capitale: 623.024,41 euro
  • Lotto 3 – Territorio della provincia di Frosinone: 275.587,77 euro
  • Lotto 4 - Territorio della provincia di Latina: 795.328,76 euro
  • Lotto 5 – Territorio della provincia di Rieti: 203.068,49 euro
  • Lotto 6 – Territorio della provincia di Viterbo: 356.955,72 euro

Si precisa che i progetti pervenuti saranno valutati con predisposizione di una graduatoria per ciascun lotto di cui al presente avviso. I progetti idonei saranno finanziati fino ad esaurimento fondi.

Qualora le richieste pervenute e ritenute ammissibili superassero la disponibilità dei fondi stanziati per l’annualità 2021, Regione Lazio si riserva la facoltà di utilizzare parte dei fondi stanziati per l’annualità 2022.

In ogni caso Regione Lazio non potrà essere ritenuta responsabile dell’impossibilità di soddisfare la fornitura richiesta, qualora venissero ad esaurirsi le risorse economiche.

Le domande di adesione dovranno essere trasmesse a mezzo PEC, all’indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC) direzioneambiente@regione.lazio.legalmail.it entro l’11 febbraio 2022 e tutti gli interventi progettuali dovranno essere eseguiti entro il 31 dicembre 2022.

Ciascun partecipante potrà presentare una sola proposta progettuale, completa di tutta la documentazione richiesta dall’avviso, anche articolata in più interventi.

In caso di presentazione da parte del medesimo concorrente di più istanze di partecipazione, si procederà alla valutazione dell’ultima pervenuta in ordine cronologico.

L’istruttoria delle proposte progettuali, a cura dell’Ufficio Responsabile del Procedimento, sarà articolata in una prima verifica di ammissibilità formale, volta ad accertare l’insussistenza dei motivi di esclusione.

Le istanze ammissibili accederanno alla successiva fase di valutazione tecnica sulla base dei criteri indicati dall’avviso e mediante l’assegnazione ad ogni proposta (o ad ogni intervento qualora la proposta contenga più interventi) di un punteggio complessivo, con valore massimo pari a 100. Le istanze che otterranno un punteggio inferiore a 60/100 non saranno ammesse alla fornitura.

Le proposte progettuali risultate ammissibili saranno valutate con le modalità descritte all’interno dell’avviso e per ciascuno dei sei lotti, si procederà, in ossequio alle valutazioni espresse, alla formazione di una graduatoria nella quale saranno inseriti i progetti in ordine di punteggio e che sarà approvata con Determinazione Dirigenziale e pubblicata sul B.U.R.L., nonché sul sito https://www.regione.lazio.it/rl/ossigeno/. La pubblicazione sul B.U.R.L. avrà valore di notifica verso tutti i partecipanti

Contatti

Le eventuali richieste di chiarimenti devono essere inoltrate alla casella di posta elettronica ossigeno@regione.lazio.it entro 5 giorni solari antecedenti alla scadenza dell’avviso ed avere come oggetto: “Secondo Avviso di manifestazione di interesse per la piantumazione di alberi e arbusti. RICHIESTA DI CHIARIMENTI”.

Le comunicazioni di carattere generale relative al presente Avviso nonché le risposte ai suddetti chiarimenti saranno pubblicate sul sito internet https://www.regione.lazio.it/rl/ossigeno/.

Documentazione di riferimento

TROVA IL TUO BANDO

RICERCA AVANZATA