menu di scelta rapida

background image

torna al menu di scelta rapida

torna al menu di scelta rapida

Bandi

09/07/2021

POR FSE, candidatura per i servizi del contratto di ricollocazione GENERAZIONI (2021)

POR FSE, candidatura per i servizi del contratto di ricollocazione GENERAZIONI (2021)

L’Assessorato Lavoro e Nuovi diritti, Formazione, Scuola e Diritto allo Studio universitario, Politiche per la ricostruzione, tramite la Direzione Istruzione, Formazione, Ricerca e Lavoro della Regione Lazio, ha promosso l’edizione 2021 dell’Avviso per la candidatura alla realizzazione di servizi per il “Contratto di Ricollocazione” (di seguito CdR).

È stato pertanto pubblicato un avviso, attraverso il quale la Regione Lazio intende continuare nella sua azione di sostegno all’occupazione, in particolar modo nelle situazioni di maggiore difficoltà di accesso alla formazione e al mercato del lavoro, considerando anche il perdurare della crisi economica e occupazionale aggravata ancor più dalla emergenza da COVID-19. In particolare, attraverso la misura “CdR”, si intende sostenere l’accesso o il rientro nel mercato del lavoro di disoccupati, in un’ottica positiva ed anticongiunturale rispetto al termine della misura emergenziale del blocco dei licenziamenti.

Nello specifico, l’avviso indica le modalità e le procedure con cui i soggetti accreditati per i servizi al lavoro di cui alla DGR 198/2014 e smi possono presentare la loro candidatura per l’erogazione di servizi intensivi per la ricerca del lavoro da attuarsi tramite il “CdR”.

In considerazione dei risultati raggiunti con le precedenti edizioni, la Regione attua meccanismi selettivi per l’accesso alla fornitura dei servizi, allo scopo di innalzare la qualità dell’offerta e la specializzazione degli operatori.

L’avviso è rivolto ai soggetti accreditati ai servizi facoltativi specialistici di cui alle aree funzionali V, VI e VIII della DGR n. 198/2014 e s.m.i. o che ottengano l’accreditamento per tali servizi entro i termini previsti con riferimento all’avvio della procedura per la presentazione della domanda di partecipazione da parte dei destinatari del “CdR”.

I servizi erogati dai soggetti accrediti saranno rivolti a persone con almeno 30 anni di età compiuti alla data della presentazione della domanda di adesione, in stato di disoccupazione (DL 28 gennaio 2019 n. 4), ovvero in regime di sospensione dello stato di disoccupazione e residenti nella Regione Lazio ovvero domiciliati sul territorio regionale da almeno 6 mesi dalla data di pubblicazione dell’avviso per la loro selezione, ivi compresi coloro che sono in possesso di regolare permesso di soggiorno ed i soggetti iscritti al collocamento mirato (legge n. 68 del 12 marzo 1999).

Con successivo avviso pubblico, denominato “Adesione al Contratto di Ricollocazione -Edizione 2021”, la Regione Lazio definirà i termini e le modalità di partecipazione ed accesso ai servizi di accompagnamento al lavoro del “CdR” da parte dei su citati destinatari.

I percettori del Reddito di Cittadinanza (DL 28 gennaio 2019 n. 4) non possono sottoscrivere il CdR ed avviare la misura regionale in quanto destinatari della misura nazionale dell’Assegno di Ricollocazione.

Qualora l’ammissione al Reddito di Cittadinanza avvenga successivamente all’avvenuta sottoscrizione del CdR, il destinatario può proseguire con la misura regionale in quanto, in tal caso, il percorso del CdR è valido ai fini della condizionalità per il percepimento del Reddito di Cittadinanza.

Le risorse disponibili per l’attuazione della misura “CdR” Edizione 2021, sono pari a € 4.000.000 a valere sul POR FSE 2014-2021 del Lazio (Asse 1 Occupazione).

Attraverso le risorse stanziate è prevista l’attivazione di politiche attive per i destinatari sulla base dell’ordine cronologico di arrivo delle candidature e fermo restando il rispetto dei requisiti di accesso fino a esaurimento delle risorse disponibili.

In prima programmazione, detto importo è suddiviso in:

  •  € 3.500.000 per le attività di accompagnamento al lavoro
  •  € 500.000 per le attività formative.

L’avviso consente ai soggetti accreditati di presentare la propria candidatura in forma individuale: non è pertanto ammessa la costituzione di ATI/ATS.

La candidatura dei soggetti interessati potrà essere presentata dalla pubblicazione del presente avviso e fino alle ore 17:00 del 5 agosto 2021, in prima istanza.

Le domande pervenute successivamente e comunque fino alle ore 17:00 del 30 giugno 2022 saranno prese in esame mensilmente, seguendo l’ordine cronologico.

L’Amministrazione approverà con apposito atto le candidature a cadenza mensile, in base alla data di presentazione delle stesse.

La candidatura deve essere trasmessa per tramite del sistema SIGEM, dal sistema regionale di gestione dal sito http://www.regione.lazio.it/sigem.

Per quanto riguarda la descrizione dei servizi che dovranno essere erogati dai soggetti accreditati ai disoccupati, le modalità di svolgimento degli stessi oltre che di finanziamento e rendicontazione, si rimanda a quanto dettagliatamente contenuto nella documentazione illustrata nell’Avviso.

Ai sensi della L. 241/90 e s.m.i., il responsabile unico del procedimento è il Dott. Paolo Giuntarelli della Direzione Regionale Formazione, Ricerca e Innovazione, Scuola e Università, Diritto allo Studio.

 

Contatti

Richieste di informazioni e/o chiarimenti in merito all’Avviso possono essere inoltrate dai Soggetti Accreditati al seguente indirizzo mail sino a dieci giorni lavorativi prima della scadenza indicata per l’inoltro della candidatura: contrattoricollocazionegenerazioni@regione.lazio.it.

Le domande più frequenti saranno trasformate in FAQ e pubblicate, periodicamente, sul canale lavoro del sito istituzionale della Regione Lazio, www.regione.lazio.it/rl_lavoro/

Documentazione di riferimento

TROVA IL TUO BANDO

RICERCA AVANZATA