menu di scelta rapida

background image

torna al menu di scelta rapida

torna al menu di scelta rapida

Bandi

18/06/2021

POR FSE, Sviluppo, qualificazione e rilancio strategico degli Istituti Tecnici Superiori (ITS) del Lazio

POR FSE, Sviluppo, qualificazione e rilancio strategico degli Istituti Tecnici Superiori (ITS) del Lazio

L’Assessorato Lavoro e Nuovi diritti, Scuola e Formazione, Politiche per la ricostruzione e Personale, tramite la Direzione Istruzione, Formazione e Lavoro della Regione Lazio, ha promosso un avviso finalizzato ad attivare azioni innovative di sviluppo e rilancio strategico degli ITS del Lazio, valorizzando altresì il quadro degli interventi di qualificazione già adottati con un precedente avviso (di cui alla Determinazione n. G17461 del 12 dicembre 2019) con riguardo alle azioni di orientamento e accompagnamento al lavoro.

In particolare, la Regione Lazio vuole attivare, attraverso azioni mirate elaborate anche a seguito di specifici fabbisogni già individuati dai soggetti beneficiari, interventi che qualifichino i percorsi formativi e consentano lo sviluppo di tutte le potenzialità legate alle diverse caratteristiche dei territori di riferimento, aumentando e potenziando l’attrattività degli ITS, anche correlando i percorsi formativi ai livelli potenziali e reali di occupazione per gli studenti.

Gli interventi sono diretti a giovani residenti o domiciliati nel Lazio, in particolare studenti di istruzione secondaria superiore, diplomati della scuola secondaria superiore, studenti e diplomati dei percorsi ITS, laureandi e laureati.

Possono presentare proposte progettuali gli ITS - Istituti Tecnici Superiori - costituiti (Atto costitutivo/Statuto e Personalità giuridica) operanti nel Regione Lazio alla data di pubblicazione dell’Avviso.

Ciascun proponente potrà presentare fino a 3 proposte progettuali totali, in forma singola, ciascuna in relazione ad una delle Azioni previste dall’avviso e di seguito elencate.

La Regione non finanzierà alcuna quota aggiuntiva per supportare la gestione amministrativa del servizio.

Gli obiettivi dei diversi interventi promossi dall’avviso sono:

  • promuovere la conoscenza dei percorsi ITS e le opportunità che offrono così che possano essere considerati una valida possibilità dai giovani;
  • incentivare l’attrattività dei percorsi, la flessibilità dell’offerta formativa rendendola più attinente alle esigenze delle imprese;
  • potenziare il raccordo e l'allineamento fra i percorsi formativi e le filiere produttive di riferimento, aumentandone, in tal modo, l’attrattività da parte di giovani e adulti interessati ad acquisire competenze tecniche elevate in aree tecnologiche strategiche per lo sviluppo economico regionale;
  • sviluppare, qualificare e rilanciare gli ITS attraverso azioni e progetti innovativi.

Da specificare che l’avviso non riguarda la programmazione e attivazione dei nuovi percorsi degli ITS, ma riguarda esclusivamente i percorsi già attivati.

Gli interventi qualificanti e di sviluppo finanziati si articolano in tre azioni distinte per un rilancio strategico degli ITS del Lazio:

Azione A – Azione di orientamento

L’Azione dovrà permettere la diffusione delle informazioni utili a giovani e famiglie per avvicinarsi all’offerta formativa degli ITS e quindi incrementarne i partecipanti. L’azione di orientamento potrà essere svolta attraverso incontri e seminari informativi, sportelli dedicati, convegni, diffusione con strumenti e canali di comunicazione sociale (mass media).

Azione B - Azione di accompagnamento al lavoro, al termine dei percorsi ITS

L’Azione dovrà facilitare l’ingresso nel mondo del lavoro dei destinatari dei percorsi ITS, attraverso un supporto in termini di opportunità e scelta, anche in coerenza con i percorsi realizzati. L’azione potrà essere svolta attraverso sportelli dedicati ad attività informative, ad attività funzionali al collocamento lavorativo, ad incontri di orientamento al lavoro (career day e servizi di job placement).

Azione C – Azioni innovative di sviluppo e rilancio strategico

L’Azione dovrà facilitare il rilancio strategico degli ITS del Lazio attraverso il coinvolgimento attivo delle stesse Fondazioni chiamate a presentare Progetti Innovativi nelle aree e ambiti di incidenza. I progetti si possono caratterizzare per aspetti innovativi che potranno riguardare i) i contenuti e le metodologie ii) la governance e l’organizzazione adottata per la realizzazione dei progetti. L’azione mira anche al potenziamento delle attrezzature purché correlate alla diretta realizzazione dell’attività progettuale. Non possono essere contemplate invece nella presente azione le attività volte alla manutenzione delle attrezzature in uso presso gli ITS.

Il numero dei destinatari delle azioni A e B è a discrezione del soggetto proponente fermo restando la congruità fra contribuito richiesto e potenziali destinatari degli interventi.

Tale congruità sarà tenuta presente dalla Commissione di valutazione al momento dell’esame della pertinenza del Piano finanziario.

Le Azioni dovranno essere realizzate entro la data prevista dai progetti approvati e comunque entro 12 mesi dall’approvazione.

L’iniziativa è cofinanziata con le risorse del FSE del POR Lazio 2014-2020 nell’ambito dell’Asse 3 “Istruzione e formazione” e ha un importo complessivo di 2,4 milioni di di euro.

Il costo massimo ammissibile per ciascuna Azione è di seguito indicato:

  • Azione A: € 75.000
  • Azione B: € 135.000
  • Azione C: € 90.000

Le proposte progettuali, potranno essere presentate dalle ore 9:00 del 23 giugno 2021 alle ore 12.00.00 del 22 luglio 2021.

Le proposte progettuali devono essere presentate esclusivamente attraverso la procedura telematica accessibile dal sito http://www.regione.lazio.it/sigem.

La procedura telematica è disponibile in un’area riservata del sito, accessibile previa registrazione del soggetto proponente e successivo rilascio delle credenziali di accesso (nome utente e password).

I soggetti già registrati potranno accedere inserendo le credenziali in loro possesso. L’inserimento delle credenziali permette l’accesso alla compilazione di tutte le sezioni previste per la presentazione della proposta progettuale.

La procedura di presentazione del progetto è da ritenersi conclusa solo all’avvenuta trasmissione di tutta la documentazione prevista dall’avviso e prodotta dal sistema.

Modalità di presentazione della proposta progettuale diverse da quella indicata comportano l’esclusione.

Contatti

Ai sensi della L. 241/90 e s.m.i., il responsabile unico del procedimento è la Dott.ssa Agnese D’Alessio, Dirigente dell’Area Programmazione, organizzazione e attuazione dell'offerta di istruzione, diritto allo studio scolastico e universitario

Per assistenza e supporto, anche in fase di presentazione delle proposte, scrivere a azioniinnovativeits@regione.lazio.it.

Documentazione di riferimento

TROVA IL TUO BANDO

RICERCA AVANZATA